48 ore A/R adattamento e regia di Vincenzo Palladino

http://www.teatrionline.com/2015/03/48-ore-andata-e-ritorno/

… dalla recensione

Gli attori sono molto validi e riescono ad appassionare lo spettatore alla vicenda, a partire dal narratore-maggiordomo Fabrizio Kofler che riesce a emozionare sul finale e a darci delle immagini vive nella mente, alla bravissima Caterina Campo che recita con naturalezza nei panni di due personaggi, e alle ottime interpretazioni di Riccardo Italiano e Luisella Pescatori molto emozionanti nei momenti drammatici. Sono presenti anche delle parti danzate molto interessanti, che stupiranno e diletteranno lo spettatore. Gli abiti retrò stile anni venti sono molto accattivanti e lo spettatore dall’occhio più acuto noterà i mobili Ikea che danno un tocco di ironia e modernità alla scena.

La regia di Vincenzo Paladino è molto convincente e ha delle soluzioni interessanti che lo spettatore apprezzerà sicuramente.

di Bianca Maria Campagnolo

http://www.alibionline.it/pirandello-mette-in-guardia-i-talent-scout-attenti-ai-vostri-sogni/

Fabrizio Kofler fa Ferdinando ma anche la voce narrante che incornicia il racconto. In breve Micuccio comprende che Teresina ha fatto strada. Anzi: Sina, ché così la ballerina ora si fa chiamare. Ma la donna non ha perso soltanto una parte del nome. Ha proprio cambiato vita, fisionomia, carattere. Micuccio lo scopre dal racconto dei domestici e dalle parole di “zia” Marta, prima ancora di constatarlo di persona. Anche “zia” Marta ha subìto una profonda trasformazione. Luisella Pescatori entra in scena dando prova del suo talento canoro e poi accompagna il giovane Micuccio (impersonato da Riccardo Italiano) alla scoperta del nuovo stato di cose. Milano di ora è distante anni luce dalla Sicilia di allora, anche se il viaggio è durato “soltanto” un giorno. Lui è scombussolato e affamato, si sente perduto e solo, mentre le risate dei convitati non fanno altro che alimentare la sua gelosia. Capisce che ha perso la ragazza per cui ha sognato, con cui ha sognato. Caterina Campo è brava a sdoppiarsi nei ruoli di Dorina, sempliciotta ingenua che flirta con il nuovo arrivato, riservandogli occhiate dolci che lui non vede, e di Teresina – Sina.”

di Saul Stucchi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...